in

Zuccherini decorativi fatti in casa (cuori)

Quando ho visto che potevamo fare questi piccoli zuccherini decorativi in ​​casa, mi sono affrettata a provarli. Con l’avvicinarsi di San Valentino, sono perfetti. E perché non offrirli per un matrimonio piuttosto che gli eterni confetti?

Questa ricetta richiede un po’ di meticolosità per non spezzare il cuore, ma alla fine, una volta presa la mano, è molto semplice.

Lasciali indurire per due giorni.

Ho trovato anche un’altra versione in cui mettiamo lo zucchero inumidito negli stampini di cioccolato. 2-3 giorni di essiccazione e possono essere sformati. Si ottengono vere zollette di zucchero.

Per cento zucchero al cuore

  • 230 g di zucchero
  • 1 cucchiaio raso di albume
  • colorante liquido

1- Versare lo zucchero in una ciotola con il colorante.

2- Con una spatola, mescolate fino a quando lo zucchero non sarà completamente colorato. Unite poi l’albume e lavorate sempre con la spatola per amalgamare bene il tutto. Otterrai una consistenza sabbiosa.

3- Stendete un foglio di carta da forno o un tappetino di silicone.

4- Versare lo zucchero e con un mattarello stendere lo zucchero a uno spessore sottile (da 1 a 2 mm). Lo zucchero è fragile e non deve essere pressato con forza. Lasciare asciugare all’aria per 5 minuti.

5- Usando un piccolo tagliabiscotti a forma di cuore (o qualsiasi altra forma dai contorni semplici), premere nello zucchero per formare il cuore. Se mai i cuori si formano male o si rompono troppo facilmente, aggiungere un po’ di albume e ricominciare.

6- Togliere il tagliabiscotti e adagiare la forma ottenuta con una spatola piatta su una teglia foderata di carta da forno. La forma può rimanere nel tagliabiscotti, nel qual caso picchiettalo sopra il piatto.

7- Ripetere questa operazione fino ad esaurimento. Potete recuperare lo zucchero rimasto e aggiungere un altro colorante, qui blu, per ottenere un viola. Ripetere l’operazione dall’inizio.

8- Preriscalda il forno a 100°C. Spegnere il forno e mettere la placca con tutti i cuori in forno e lasciarli all’interno per 2-3 giorni.

What do you think?

Written by alduomo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

    Verrine con bacche rosse e fichi

    Tagliata “sole” con mele, anacardi caramellati e biscotti croccanti