in , , ,

Frittelle di grano saraceno senza glutine e senza lattosio

Non posso iniziare questo articolo senza ringraziarti dal profondo del mio cuore per tutti i tuoi messaggi di sostegno. Ci si sente bene in quei tempi.

Ve l’ho detto nel mio ultimo articolo, mio ​​marito ha scoperto di recente di essere intollerante a molti cibi. È grazie a un esame del sangue che ha potuto conoscere l’elenco di ciò che dovrà evitare in futuro. E non è facile.

Innanzitutto è intollerante al glutine, un’intolleranza che oggi sta diventando un luogo comune ed è facile trovare alternative di questi tempi. Il problema è che non può nemmeno mangiare mais o riso. E questo complica molto le cose. Le farine di riso e mais sono utilizzate nella maggior parte delle preparazioni senza glutine perché sono facili da lavorare e hanno un gusto neutro. Quindi abbiamo fatto scorta di diverse farine e stiamo testando: miglio, lupino, cocco, sorgo, ceci…

Oltre a ciò, non può più consumare latte di vacca, pecora e capra. Solo il latte di bufala gli va bene. Quanto ai latti vegetali, deve accontentarsi del latte di soia. Mandorle e nocciole sono bandite dalla sua dieta (così come pistacchi, anacardi, arachidi).

Vietati anche gli albumi. Nelle ricette che ho potuto provare sostituisco un uovo con 2 tuorli. Ma per gli albumi devo provare l’aquafaba, acqua di succo di ceci.

E infine, deve evitare anche il sedano (che s’infila nell’agroalimentare ovunque, è incredibile!), i fichi, il cavolo cappuccio, il curry (ma il curry non è una spezia ma un misto di spezie. Che cosa dobbiamo capire allora?), la senape semi, arancia, piselli, ravanello, zenzero, agar-agar e così via, ma gli altri ingredienti sono meno fastidiosi…

Fa molte ricerche per trovare soluzioni in attesa di vedere il suo specialista. La cosa più complicata rimane la colazione ei dolci.

Abbiamo trovato dei panini croccanti al 100% di grano saraceno del marchio Pain des Fleurs, che gli servono tanto bene al mattino con marmellata o crema spalmabile al cioccolato fondente, quanto durante il giorno per le voglie salate.

Dopo alcune prove del pane senza glutine, ha trovato una ricetta davvero buona per un pane che si modella e che non dia la briciola appiccicosa. Ancora qualche test per perfezionarlo e lo condividerò con voi!

Nel frattempo vi lascio con una ricetta per frittelle compatibili con le vostre intolleranze, a base di farina di grano saraceno e fecola di patate. Adattalo alle tue intolleranze.

E se hai suggerimenti e trucchi, consigli, siti da scoprire, non esitare.

Per 2 persone:

  • 75 g di farina di grano saraceno
  • 75 g di fecola di patate (o di tapioca o di mais secondo le vostre tolleranze)
  • 1 composta individuale (90 g)
  • 1 cucchiaino raso di lievito in polvere senza glutine (negozio biologico)
  • 2 tuorli d’uovo (o 1 uovo intero se lo tolleri)
  • 10 cl di bevanda di soia (o altro latte vegetale a scelta)
  • 20 g di zucchero semolato
  • Gocce di cioccolato (facoltativo)

1- Mescolare la farina, l’amido di mais e il lievito in una ciotola.

2- Formare una fontana e versare al centro gli altri ingredienti. Frullate il tutto fino ad ottenere una pasta liscia. Se la pastella vi sembra un po’ troppo densa, aggiungete un po’ di bevanda vegetale.

3- A questo punto puoi aggiungere le gocce di cioccolato.

4- Potete conservare l’impasto per una notte in frigorifero oppure cuocerlo subito: ungete una padella antiaderente e versate un cucchiaio di impasto. Cuocere fino a quando non si formeranno delle bollicine sulla superficie e capovolgere. Continuare la cottura per qualche secondo.

5- Occhio sempre al fuoco, le frittelle cuociono velocemente.

Da gustare appena raffreddato, lo stesso giorno.

What do you think?

Written by alduomo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Cioccolata calda al torrone –

Cioccolata calda con sciroppo di caffè